Montovolo retreat 6 

 

Trovata la prova inoppugnabile che Montovolo è stato un importante Ombelico del Mondo Etrusco!

English version

Una ulteriore conferma che Montovolo è stata la Montagna Sacra1 o un importante "Ombelico" per la zona dell'Etruria in cui era situata Marzabotto, è venuta vedendo su una pregevolissima grossa pietra in marmo a forma ovale, quasi sferica, esposta al Museo Aria di Marzabotto, alcuni chiari glifi che ricollegano questa pietra ovale a Montovolo.

Sulla cima conica di questa pietra vi è una Croce inscritta in un cerchio. Attorno a questo simbolo, che indicava per gli antichi oltre alla Divinità anche il loro "Ombelico", vi sono stilizzate le figure di due gigli con altre due figure che sembrano due pietre sferiche un po' appuntite. La stessa croce inscritta in un cerchio e i due gigli li ritroviamo nel lunotto di Montovolo (vedi immagine sopra il titolo) e quindi possono significare che la pietra voleva indicare per gli Etruschi di Marzabotto il loro Sacro "Ombelico" con codice arboreo il giglio, cioè la Montagna di Montovolo.

 Per quanto riguarda le due figure sferiche appuntite mi sembra riproducano due pietre simili a quella dove questi glifi si trovano. Si deve ricordare che finora questi simboli, noti da oltre un secolo, non erano mai stati prima spiegati dai diversi ricercatori che hanno finora studiato la Marzabotto Etrusca.

 

Un mio disegno che riproduce i glifi incisi sulla punta di una pietra ovale appuntita che si trova nel Museo Aria di Marzabotto e datata V sec AC. Si nota al centro, esattamente sulla punta, la croce inscritta in un cerchio, simbolo degli antichi ombelichi con ai lati due gigli stilizzati codice di Montovolo.

 

La stessa pietra ovale ripresa di fronte (visibile al Museo P. Aria di Marzabotto). Sopra alle figure dei cavalieri si intravede parte di un cerchio con un giglio e sopra ancora, sulla punta, parte della croce inscritta in un altro cerchio.Si deve notare che nello stesso Museo vi sono altre due pregievoli pietre "ovali" simili con la Croce incisa sulla punta; mancano in questi due casi il simbolo del giglio.

 

Ora ci si può chiedere come mai queste pietre ovali non si sono trovate, così numerose, in altri siti diversi da Marzabotto e perchè tale ipotesi della pietra Ovale collegata al vicino monte di Montovolo, che per me è ormai una certezza, non è mai stata presa in considerazione dagli "addetti " a questi studi?

Si può spiegare la seconda domanda ricordandoci che io sono arrivato a questa conclusione facendo un percorso, esposto in parte in questo sito negli studi precedenti, molto ampio partendo dalla constatazione che Montovolo poteva essere un Centro Oracolare e quindi ogni centro oracolare che si rispetti doveva avere certi glifi come le due colombe, la pietra ovale (omphalos), il serpente, una pianta come codice e a volte una croce inscritta in un cerchio. Trovate in Montovolo queste caratteristiche, il resto è venuto come conseguenza: occorreva solo cercare altri collegamenti che rendessero sempre più valida tale ipotesi e dei quali solo alcuni ho finora riportato.

Ovviamente quando un "addetto" ai lavori vede delle pietre ovali in una necropoli Etrusca e non trova un motivo perché debbano essere ovali, li definisce semplicemente cippi, segnacoli o ancora più semplicemente ciottoli.

Ma se questa è stata la definizione di tali pietre ovali forse è spiegabile perché ora non si trovano su altre tombe le stesse pietre in modo così numeroso. Probabilmente in altri siti, tutte le altre pietre ovali più comuni sono andate in parte perdute forse perchè considerate semplici ciottoli. Saranno probabilmente in qualche giardino a formare aiuole, o usate per costruire qualche muro di campagna, e solo le più belle e singolari custodite in qualche museo o scantinato di museo. Infatti solo alcuni grosse pietre Ovali, simili a quelle del museo di Marzabotto, sono visibili nei musei di Bologna, Pisa, Settimello (Firenze), Populonia, Volterra, e Orvieto.

Recentemente ho trovato esemplari simili definiti a "pigna" o semplicemente "cippi" nel museo di Perugia e anche un paio a Villa Giulia (Roma) per cui penso, basti cercarli, saranno un pò in tutti i musei Etruschi forse neppure catalogati .

Alcuni conoscenti, appassionati a tali ricerche, mi avevano raccontato che avevano visto tali pietre ovali sopra le tombe in altre necropoli dell'Etruria, ma molti anni fa.. Ma ora in nessuna foto riprodotta sui testi recenti di altre necropoli c'era traccia, sopra alle tombe, di tali pietre ovali. Forse erano sparite ! Ho cercato in vecchie foto e finalmente ho trovato di nuovo le pietre ovali sopra ogni tomba !! Ho trovato due vecchie foto, dell'inizio del novecento, della necropoli di Orvieto (in località Crocefisso del Tufo) Una è visibile in un archivio internet dell'Università Tedesca di Erlagen (Antikensammlung ERlangen Internet Archive), l'altra, molto simile, è riportata nel libro2 di E. Pais , del 1925. Come si può vedere dalla foto qui riportata, probabilmente dell'inizio del novecento, ogni tomba, questa volta a camera, aveva sopra la sua pietra ovale. La loro necropoli sembra un nostro vecchio cimitero di campagna. dove ogni tomba di famiglia ha ora sopra la sua croce al posto della pietra ovale. Ricordiamoci che noi occidentali abbiamo preso tutto dagli Etruschi anche i loro usi e riti religiosi anche se si cerca di non riconoscerlo.

Ora recenti foto della stessa necropoli, riportate nel Web o su testi, non mostrano più, così numerose, tali pietre.

 

Foto della Necropoli di Crocefisso a Orvieto scattata nei primi anni del Novecento. (Riprodotta con il gentile permesso della Università Tedesca di Erlangen, Facoltà di Filosofia. Germania)

Tutto ciò che ho raccontato non possono essere coincidenze perché ora sono troppe e un serio ricercatore sa che in tali casi quando molti dati sono in accordo con una ipotesi questa diventa veritiera, una molto probabile verità. Quindi si può concludere dicendo che realmente molte necropoli, sia a Nord che a sud dell'Appennino nella antica Etruria, al tempo del suo massimo splendore, avevano come simbolo religioso una pietra Ovale che probabilmente derivava da una loro Montagna Sacra dove c'era una grossa pietra Ovale che poteva essere il simbolo del loro dio Aplu (Apollo Etrusco) e indicare, forse anche solo per un secolo, un loro Ombelico!! Penso che Montovolo sia stato nel VI- V secolo AC uno di questi ombelichi e forse il più importante! Le ricerche continuano e altri dati già in parte in mio possesso daranno ulteriore conferma all'enorme ruolo che Montovolo ha avuto allora e anche nei secoli successivi !

 

Foto di uno scorcio della Necropoli Del Crocefisso ripresa nel 1973 da Mauro Paoletti. Si nota un paio di pietre ovali davanti all'entrata di una tomba e una sopra un tumulo.

 

 

 Bibliografie

1.      G. Baccolini , Hera, 16, 61, 2001 .

2.      E. Pais , Storia dell'Italia Antica, 1925

Giugno 2002

Post scriptum ( nov. 2002)

Ora leggendo attentamente Etruscan Places , il notissimo travel book  del 1932 di David Herbert Lawrence , ho trovato ulteriore conferme che le pietre Ovali, che lui definisce pietre "falliche", si ritrovavano ancora numerose nell'aprile del 1927 quando ha scritto questo diario, visitando diverse necropoli etrusche come Cere, Tarquinia , Veio,Volterra ecc. Infatti annota, anche lui, che tali pietre "falliche" sono accanto agli ingressi di molte tombe , "ovunque intorno a queste tombe" di varie misure , "grande, piccolo o piuttosto piccolo intorno alle tombe" "sopra i tumuli conficcate nella roccia e davanti alle tombe nella roccia ". "Alcune sono piccole altre sono alti enormi, decorate e talvolta scolpite con grande arte e recano iscrizioni. Si meraviglia inoltre come di tali pietre non sia stato scritto "una parola su tale cosa che colpisce dopo i primi cinque minuti in una necropoli etrusca" e ripete che gli scienziati li chiamano semplicemente cippi. Anche Lawerence dubitava che tali avessero per gli Etruschi un notevole significato simbolico ma non sapeva quale. Nel libro inoltre viene riportato un disegno del 1848 di George Dennis che rappresenta la tomba delle Iscrizioni a Cerveteri dove si notano alcune pietre ovali di circa un metro di altezza poste sopra un resto di colonna. Lo stesso Dennis riporta nel suo libro che nella Necropoli di Orvieto erano numerosi questi cippi di pietra, shaped in general like a pine-cone, poste sopra le tombe o davanti all'entrata e riproduce in una bellissima incisione i lavori di scavo della necropoli di Orvieto dove sono visibili due enormi pietre Ovali molto simili a quella di Marzabotto con incisi i gigli . Il Dennis definisce queste enormi sfere anche cippi a "Cupola".

Dove sono ora? Penso che molte di queste pietre ovali sono andate ormai perdute e alcune disseminate nei vari musei, dove le ho ritrovate a volte senza catalogazione che ne indichi la provenienza , chiamate semplicemente dagli addetti cippi, ciottoli, segnacolo a pigna o fallico o altro , ma mai prima d'ora chiamate pietra Ovale od Omphalos indicando in tal modo un chiaro e inequivocabile Simbolo religioso delle antichissime civiltà in diversi continenti e ricollegabile probabilmente al mito della Grande Dea Madre legando gli Etruschi alle arcaiche civiltà orientali.

.

Lavori di scavo ad Orvieto a metà ottocento (G. Dennis , The Cities and Cemeteries of Etruria, vol. II , 40,1878)

  

 Prof. Graziano Baccolini

Dipartimento di Chimica Organica, Università di Bologna

FAX: 051-209-3654 E-mail: baccolin@ms.fci.unibo.it

http://www.fci.unibo.it/~baccolin/.html


Copyright © -2002-2007. All rights reserved.

 

 Per leggere in modo esteso e in ordine cronologico la mia ricerca su Montovolo vedere le precedenti pagine Web e le successive :

 Montovolo retreat 1 1999 (Montovolo: perhaps an Ancient Oracular Centre) (Italian version,)

Montovolo retreat 2 1999(Remains of an Etruscan Oracular Centre In the Montovolo's Legends and

Traditions ) (Italian version)

Montovolo retreat 3 2000 (Montovolo's Black Madonna and its Presumed Ancient Temple of Isis)(Italian version)

Montovolo retreat 4 2000(Delphi's "Castalian"Spring and Montovolo's "Cantalian" Spring:

Another Strange Coincidence or Another Ancient Correlation ?) (Italian Version)

Montovolo retreat 5 2001(The Two Etruscan Necropolis of Marzabotto and their Sacred Ties with Montovolo) (Italian Version)

 Montovolo retreat 7 2002 (The Crypt of Montovolo is Actually an Intact Etruscan Temple!|? (Italian version)

Montovolo retreat 8 , 2003 Montovolo : an Etruscan Geodetic Point? ( italian version )

Montovolo retreat 9 2003 The Tomb of the Bulls and its Religious Symbols: The Oval Stone and the Cross (Italian Version)

 


,   Vedere alcune immagini della città Etrusca di Misa (Marzabotto),

leggere le mie "Riflessioni sulla Civilta Etrusca" Etruscan Civilisation

Visitare il migliore sito riguardo la civiltà Etrusca: http://www.mysteriousetruscans.com/ 

   Ricordate di partecipare da venerdì 29 giugno a domenica 1 luglio 2007

al “FESTIVAL OCCIDENTE”  a Marzabotto (Bologna),

 

“KAINUA 2007

 

Visitare il sito con tutto il programma : http://www.festivaloccidente.it/

 

 

 

Index of Montovolo Retreats