Montovolo Retreat 1 (english version) 

Montovolo: forse un antichissimo Centro Oracolare Etrusco

 I "centri oracolari" (1a) più noti si trovano attorno al Mediterraneo ed erano i luoghi dedicati anticamente alla pratica religiosa. I più antichi finora conosciuti risalgono alle prime dinastie dei Faraoni ( circa 2900 a.c) e presumibilmente tutti hanno origini molto remote e forse più antiche di quanto si possa supporre dalle appurate notizie storiche o dalle iscrizioni trovate sul sito. Sembra infatti che in origine, in tempi remotissimi avessero la funzione di localizzare precise posizioni geodetiche collegate tra loro, anche in aree diverse dal Mediterraneo(1b). Per questo la loro ubicazione non e' mai stata casuale e spesso sono localizzati in luoghi montagnosi e impervi. Basti ricordare alcuni dei più noti come quello di Dodona sul monte Tomaro, di Delphi sul monte Parnaso, di Delo sul monte Cinto. Sembra inoltre che i siti fossero equidistanti tra loro e lungo direttrici .

Secoli successivi alla loro creazione furono trasformati da altre civiltà ( per esempio i Greci) in cosiddetti "centri oracolari " che attirarono genti da regioni remote, probabilmente attratti dalla fama conquistata dai sacerdoti, custodi del centro, con le loro "predizioni". Questi centri avevano un dio o una dea, che venivano sostituiti con altri dei a secondo dell'epoca storica, come riferimento religioso anche per avvalorare la loro capacita di "predizione".

Ogni centro aveva una pietra, generalmente a forma ovale o semisferica, definita anche pietra - ombelico (omphalos) e per questo motivo i vari centri si definivano "ombelico del mondo" a volte in contrapposizione tra loro. Sopra tali pietre-ombelico o nelle vicinanze spesso venivano incisi due volatili, posti di fronte uno all'altro, che potevano essere colombe, rondini. o aquile. Ad ogni centro oracolare era anche associato un "codice arboreo" : Dodona aveva la quercia, Delfi aveva l'alloro, Delo la palma, Sidone il cedro, Hebron l'acacia ecc. e tali piante venivono riprodotte spesso sulla pietra ombelico o nelle vicinanze. La pianta serviva come "codice" per individuare il centro oracolare e forse serviva anche a definire la latitudine del sito.

Le colombe e le piante erano il fregio piu' usato con cui si indicava un centro oracolare. E' noto che i centri oracolari erano in contatto tra loro e le colombe erano in realta' piccioni viaggiatori che riuscivano a mantenere i contatti tra vari centri oracolari anche a notevoli distanze ( centinaia o persino migliaia di chilometri). Notizie su l'uso di tale mezzo di comunicazione si riscontra in diversi storici antichi, tra i piu' autorevoli ricordiamo Erodoto. Si era quindi creata una rete "mondiale" di centri oracolari che assicurava ai gestori di questi centri di avere notizie con notevole anticipo rispetto alle normali veicolazioni per terra o per mare. Un percorso di una giornata di qualche piccione poteva richiedere qualche mese con normali messaggeri per terra o per mare. Successivamente i custodi o sacerdoti del centro oracolare sfruttarono questa loro capacita' di "prevedere" certi avvenimenti, che in realta' erano gia' accaduti e che sarebbero divenuti noti ufficialmente solo dopo diversi giorni o mesi. In tale modo questi sacerdoti e la loro casta "mondiale" di iniziati poterono esercitare una notevole influenza sulla vita politica dei vari paesi per diversi secoli ed accrescere il loro potere.

Ora direte: cosa centra Montovolo con i centri oracolari ? E' semplice.

Molti di voi conosceranno benissimo Montovolo con il "balzo di santa Caterina", il balcone del nostro Appennino tosco-emiliano, con il suo antico Santuario, le cui antichissime origini sono ancora in parte sconosciute anche se supposte da molti. Penso pero' che sia minore il numero delle persone che avranno osservato attentamente il portale dell'antico Santuario. La lunetta di tale portale porta la scritta A.D. MCCXI ROIP e questa dovrebbe essere la datazione presunta di tale lunetta. Ma la cosa per noi più interessante e' la presenza di due colombe incise poste una di fronte all'altra con al centro cinque fori per formare una "croce", che forse non è una croce Cristiana , ed in basso ai due lati sono incise due piante che sembrano il "giglio" di Firenze ( quella di destra è ora poco visibile e rischia di essere perduta se non si provvede tempestivamente). Visto le premesse fatte sui centri oracolari del Mediterraneo ora e' facile presumere che Montovolo possa essere stato in origine un antichissimo "centro oracolare " ed in precedenza un antichissimo punto geodetico: abbiamo infatti un tipico fregio con i due colombi, molto probabilmente piccioni viaggiatori, ed il codice arboreo rappresentato dai due gigli (o meglio iris) o altra pianta non ancora identificabile ma presumo debba essere tipica dei nostro Appennino. I cinque fori inscritti in un cerchio potrebbero essere il simbolo dell'ombelico del mondo. Una simile simbologia si ritrova in immagini di altri centri oracolari come riportato nel citato libro di R.Temple (1a). In seguito questo centro sara' diventato tempio dedicato alla dea Pale, da cui deriva il nome precedente di monte Palense, quindi tempio dedicato alla dea Iside, come riportato da alcune leggende, e da ultimo tempio Cristiano dedicato ad una Madonna, guarda caso, Nera che confermerebbe la leggenda del tempio dedicato ad Iside. Da tutto ciò si intuirebbe anche il notevole ruolo che questo sito avrà svolto nei secoli in tutta l'area e forse sarà stato anche definito per un certo periodo di tempo "ombelico del mondo" per la civiltà del luogo ( Villanoviana o Etrusca) come tanti altri siti sparsi su tutta la Terra nei diversi continenti (ricordiamo l'Isola di Pasqua, Cusko, Anghor ecc). Ciò era dovuto alla loro relativa posizione geodetica (1b). Se questa mia ipotesi fosse confermata da altri dati o da eventuali scavi penso che Montovolo possa contribuire a spiegare certi sviluppi di antiche civiltà come per esempio quella Etrusca che ha notoriamente lasciato nella zona numerosi reperti .

Penso ora che molti di voi andranno a Montovolo per vedere con nuovo interesse il lunotto con le due colombe e i due "gigli" e la croce inscritta nel cerchio simbolo di un "ombelico" del mondo.

Lunetta del portale con le due colombe e i due "gigli"

  1. Parte delle notizie qui riportate sui centri oracolari ed ombelichi del mondo sono rintracciabili in: a) Robert Temple Sirius Mystery edizione italiana Il Mistero di Sirio ed. PIEMME.; b) Graham Hanchok Heaven' s Mirror, edizione italiana Lo specchio del Cielo Corbaccio

 

Montovolo si trova nell'Appennino ToscoEmiliano nel comune di Grizzana Morandi a circa 50 Km da Bologna

Ultima Versione Luglio 1999

Vedere anche Montovolo e i suoi borghi

ENGLISH VERSION

 

Prof. Graziano Baccolini

Dipartimento di Chimica Organica, Università di Bologna

E-mail: baccolin@ms.fci.unibo.it

http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-1.html

 

Vedere le ulteriori Ricerche Storiche su Montovolo compiute successivamente:

 

Testimonianze di un Centro Oracolare Etrusco nelle Leggende e Tradizioni di Montovolo (http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-2.html)

La Madonna Nera di Montovolo ed il Presunto Tempio di Iside (http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-3it.html)

La Sorgente di Castalia a Delfi e la Sorgente di Cantalia a Montovolo : è un'altra strana coincidenza o è un'altra antichissima correlazione tra i due luoghi? (http://www.fci.unibo.it/~baccolin/motovoloretreat4i.html)

La Pietra Ovale di Montovolo come simbolo sacro nelle Necropoli Etrusche di Marzabotto.

( http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-5i.html)

 Trovata la prova inoppugnabile che Montovolo è stato un importante Ombelico del Mondo Etrusco.!( http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-6it.htm)

 La Cripta di Montovolo, è probabilmente un tempio Etrusco praticamente intatto!

( http://www.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat7i.htm)

Montovolo: un importante Centro Geodetico dell'Etruria?

(http://www2.fci.unibo.it/~baccolin/montovolo-retreat-8i.htm) anno 2003

Montovolo retreat 9 2003 The Tomb of the Bulls and its Religious Symbols: The Oval Stone and the Cross (Italian Version)

Montovolo retreat 10 (2004) The Symbolic Meaning of the Egg and of the Oval Stone in the Etruscan Religion (Italian version)

(The tomb of the Leopards,  The Tomb of the Lionesses , The Tomb of the Shields) at Tarquinia

 Montovolo retreat 12 (2005) From Montovolo to the Campidoglio: the Symbolic Meaning of Michelangelo's Oval Design.( Italian version )

Montovolo retreat 13 (2005) From Montovolo to Volterra: found again all together the symbols of the Etruscan Oracular Centers (Italian version)

Montovolo retreat 14 (29 october 2005) (italian version)     A Meeting with Dr Romano Romoli , to find the ancient origin of Words and Symbols. ( photos)  See also Etymologies of Giovanni Semerano

Montovolo Retreat 15  (Maggio 2006 ) - From Australia to Montovolo: to Know the Archaic Etruscan “Navel” and its  Temple of the Lily” (English version)

Montovolo Retreat  16   (March 2007) A Recent Study of Genetics supports Anatolian Origin of the Etruscans  (Italian Version)

 

Montovolo Retreat 17 (June 2008 ) Da Montovolo la vera origine dei Merovingi, del Giglio di Francia e quello di Firenze ( Italian version) ( libro “La Montagna Etrusca-Simboli e Misteri”di G. Baccolini)

(From Montovolo the origin of Merovingians, the Lily of France ( fleur de lis) and

that of Florence ) (English version )

My bookLa Montagna Etrusca –Simboli e Misteri (The Etruscan Mountain – Symbols and Mysteries) edited by Edizioni Nuova S1 (Bologna, Italy) is now available in bookstores and online

 

Montovolo Retreat 18   ( July 2009 )  The Battle around Montovolo in 363 AD: it determined the election of the emperors Valentiniano and Valente  and the origin  and the wealth of the Merovingian dynasty.

(Italian version)

 

Summary of the above Montovolo Retreats (Italian Version)

 

 

 

 Vedere un articolo completo con altre foto che riassume il tutto : Montovolo, Ombelico del Mondo Etrusco ?!! http://members.xoom.virgilio.it/Farf/montovoloombelico.htm

(pubblicato su Hera , n 41, 76-79, 2003)

 oppure un mio articolo su Edicola Web : LA PIETRA OVALE: SIMBOLO RELIGIOSO ETRUSCO FINORA MISCONOSCIUTO) (http://www.edicolaweb.net/arti051a.htm)

 

Un breve sommario di queste ricerche è stato riportato in un mio articolo sul mensile HERA n16, pg 61, 2001 intitolato:
 
Montovolo: Montagna Sacra della Misteriosa Dodecapoli Etrusca Settentrionale

 Documentari in produzione

 Nell' Estate 2004, è stato prodotto un documentario riguardante Montovolo come centro oracolare Etrusco ed i suoi collegamenti con altri importanti e già famosi siti etruschi come Volterra, Orvieto e tanti altri . Questo documentario è stato prodotto da Vintage Adventure, LLC, una compagnia di produzione americana specializzata in documentari storici e di avventura.

(visitare il sito http://www.vintageadventure.com/flash/documentary/default.asp

Estate , 2005 questo documentario è distribuito da Canamedia,LTD, un distributore internazionale con sede a Toronto.

Nel prossimi mesi si inizierà la produzione di un secondo episodio che ci porterà in altri luoghi etruschi come Tarquinia , Cerveteri ed altri luoghi con simbolismi che si ricollegano a quelli di Montovolo.

 

 

Conferenze

Su invito del Prof . Antonino Saggio, il 6 Giugno 2005, il Prof. Graziano Baccolini ha tenuto una conferenza a Roma, Università La Sapienza, Prima Facoltà di Architettura, nell'ambito di un Ciclo di Conferenze tenute da vari esperti in varie discipline riguardanti il ruolo degli strumenti di lavoro. (Vedere il sito Coltivatori della Mente :http://www.citicord.uniroma1.it/saggio/Colti/vatori.html dove si può ritrovare registrata le due ore della conferenza titolata " Simboli dalla Materia all'Arte") In due ore di esposizione il prof. Graziano Baccolini ha presentato gli strumenti ed i simboli fondamentali della chimica per giungere, nella seconda ora della conferenza, ad alcuni simboli etruschi, finora sconosciuti, che lo hanno portato, con il processo logico della conoscenza, a comprendere il significato del disegno della piazza del Campidoglio di Michelangelo . Lo stesso percorso che è stato sviluppato nel Documentario ora programmato in Canada.

  

 Index dei Montovolo Retreats